Arsita

L'accoglienza di Arsita.
Un fine settimana da ricordare per il nostro gruppo: partiti dal mare per una due giorni in modalità bikepacking, percorrendo la prima parte di traccia del Mags, dopo una lunga e faticosa ascesa siamo arrivati all'agriturismo Scaricasale, forse uno del posti più belli della nostra Valle. Lì ad attenderci c'era Giovanni, il proprietario, sempre cortese e gentile ogni volta che abbiamo bisogno del suo aiuto. Una volta preparate le tende, il nostro Antonio Di Mercurio è arrivato in nostro soccorso con le vivande (un grazie immenso), subito dopo Nicola ci ha portato tutte le cose che avevamo dimenticato (ancora grazie). Cena, pernotto in tenda e un'alba meravigliosa per poi tornare verso il mare. Una terra, Arsita, che ti accoglie e ti coccola: da parte nostra possiamo solo dire...... TORNEREMO PRESTO 💟

Mags: Falce&Rastrello 😂

Pulizia dei sentieri che, dopo molti mesi di inutilizzo avevano bisogno di una bella rinfrescata 🚵🚵🚵🚵
Quando partiremo? Lo sapremo prestissimo 💪

MAGS

Paolo Laureti  è arrivato.
34 ore.
330 km.
8300m d+

Il primo finisher del MAGS in versione unsupported.

Lo ha percorso tutto d’un fiato.
senza soste
un pò per la voglia di andare, un po’ perché in questo periodo così surreale, l’entroterra Abruzzese è ancora sospeso, in attesa di riaprire a tutti gli effetti e, in notturna, non riesce a garantire l’accoglienza a cui siamo abituati.

Paolo è arrivato fino in fondo, nonostante le difficoltà e la rottura del cambio, che grazie alla sua esperienza ha causato solo un rallentamento momentaneo.

Abbiamo incrociato il suo sguardo fiero e soddisfatto all’arrivo.
Felice per l’impresa compiuta.
Emozionato per il “finisher” che forse non si aspettava di ricevere dato il momento storico che attraversiamo.
Entusiasta del percorso.

Gli abbiamo chiesto di esprimere il MAGS in una parola e lui dopo un attimo (ma solo uno) di esitazione ci ha regalato la definizione più bella, più sentita e più rappresentativa di questo trail:

SELVAGGIO